260 visite

Bypass Gastrico 5/5 (1)

Bypass Gastrico

Si prega di valutare questo

Bypass gastrico quando rivolgerci a questo intervento?

Bypass gastrico l’intervento ideale per chi deve perdere peso e soffre di diabete di tipo 2!

Bypass Gastrico

Se sei capitato in questo articolo sei sicuramente alla ricerca di informazioni sul bypass gastrico. Questo genere di intervento rientra tra gli interventi della chirurgia bariatrica. La ricerca di informazioni da parte degli utenti su questo particolare intervento non è insolito, questo perchè oltre ad essere utilizzato come cura di una patologia come l’obesità è al giorno d’oggi impiegato anche nella medicina estetica. In questo articolo ti forniremo tutte le informazioni di cui hai bisogno per comprendere questo intervento. Ti spiegheremo come è eseguito, quali sono i rischi ed i vantaggi e soprattutto a chi è maggiormente indicato. Prosegui la lettura e scopri tutto quello che c’è da sapere sul bypass gastrico.

Che cos’è la medicina bariatrica

Quando parliamo di medicina bariatrica o chirurgia bariatrica, stiamo analizzando una particolare branca della medicina collegata ad una delle patologie più invalidanti esistenti al giorno d’oggi l’obesità. In Italia l’obesità riguarda circa il 34% della popolazione, con un importante incremento di questa patologia già in età infantile. Numeri in costante crescita che preoccupano, perché l’obesità non è solo un accumulo di grasso ma anche tante altre problematiche mediche e psicologiche.

Chi soffre di obesità ha difficoltà a camminare, non svolge attività fisica, il più delle volte ha un’alimentazione errata e non regolare. Il peso in eccesso porta problemi anche a tutti gli altri organi del nostro corpo, cuore in primis che soffre più di tutti. Dal punto di vista mentale una persona in sovrappeso ha difficoltà ad adattarsi, ad accettare il proprio corpo e questo molto spesso sfocia in ansia e depressione. L’obesità però può nascere anche a causa di altri fattori che niente hanno a che vedere con l’alimentazione come uno squilibrio ormonale, una patologia tiroidea o un diabete, altre patologie che inevitabilmente portano ad un aumento del grasso corporeo.

La medicina bariatrica perciò si occupa di eliminare questa patologia con trattamenti chirurgici. Si interviene con queste pratiche quando attività fisica, alimentazione corretta, dieta o eventuali farmaci non hanno funzionato. Allora si ricorre alla chirurgia bariatrica permettere ad un individuo di impossessarsi nuovamente del suo corpo di alzare la sua aspettativa di vita.

In cosa consiste la medicina bariatrica?

La medicina bariatrica mette in campo diversi tipi di intervento che permettono di eliminare il grasso corporeo, di perdere peso corporeo, di eliminare il senso di fame ed aumentare il senso di sazietà. Tra questi interventi troviamo il bypass gastrico.

In cosa consiste l’intervento di bypass gastrico?

In cosa consiste?

Il bypass gastrico è definito un intervento restrittivo ormonale. Questo intervento interagisce sul tubo digerente riducendo la produzione degli ormoni della fame e al tempo stesso aumentando invece gli ormoni responsabili della sensazione di sazietà. Un paziente perciò che si sottopone ad un intervento di questo calibro avrà perciò meno fame e avvertirà un senso di sazietà già dopo qualche boccone. Questo permette perciò al paziente di perdere peso nel tempo e di mantenerlo come un risultato costante. Come abbiamo anticipato in capo a questo articolo è un intervento particolarmente indicato in chi ha un diabete di tipo 2 perchè è in grado di eliminarlo o in alcuni casi di ridurlo.

Si quantifica che un paziente che esegue questo intervento riesca a perdere il 60% del sovrappeso nei primi anni subito dopo l’intervento. Come abbiamo accennato prima il processo però si protrae nel tempo e se un paziente continuerà ad avere un’alimentazione adeguata e povera di grassi, seguendo le direttive del suo medico allora riuscirà ad entrare nel suo perfetto peso forma e a mantenere invariato il risultato.

Come avviene l’intervento?

Il bypass gastrico gastrico prevede la creazione di una tasca gastrica che viene inserita all’entrata dello stomaco. In questo modo si impedisce allo stomaco di lavorare perchè non passerà alcun cibo da li. La tasca gastrica è direttamente collegata, infatti, con l’intestino tenue. Lo stomaco seppur non è più utilizzato per l’alimentazione non è asportato, ma rimane li. La tasca è in grado di contenere non molto cibo ciò perciò porta ad una persona ad avvertire subito un senso di sazietà fermando l’alimentazione. Inoltre il cibo non passando tramite lo stomaco e parte dell’intestino è assimilato in minoranza, questo comporta un’assorbimento minore di sostanze.

Questo infatti si potrebbe dimostrare uno degli svantaggi di questo intervento, perchè si impedisce al corpo l’assimilazione di sali minerali, vitamine e altri nutrienti di cui ha bisogna che d’ora in avanti sarà necessario assimilare con integratori e multivitaminici. 

Quali sono i vantaggi di questo intervento; bypass gastrico?

Vantaggi

L’intervento di bypass gastrico ha sicuramente molti vantaggi, tra i più importanti possiamo riscontrare:

  • perdita di peso in eccesso fino ad un 60% del sovrappeso in pochissimo tempo
  • possibilità di mantenere il pesoforma invariato
  • aumento del senso di sazietà
  • riduzione del senso di appetito
  • un’aspettativa di vita molto più alta
  • riportare equilibrio nel corpo
  • riportare benessere mentale

Quali sono i rischi di questo intervento?

Come sappiamo tutti il bypass gastrico è un intervento importante ed invasivo, come tutti gli interventi ha perciò un innumerevole possibilità di varianti. Tra i rischi possiamo trovare:

  • anemia
  • embolia polmonare
  • infezione
  • osteoporosi
  • crisi ipoglicemiche
  • carenze vitaminiche
  • nei casi più gravi morte.

Cosa si fa dopo l’intervento?

Dopo l’intervento abbiamo bisogno di eseguire tutto ciò che ci dirà il medico che ci ha operato. In particolare saranno previsti incontri di controllo regolari per monitorare l’andamento del paziente. Inoltre il paziente operato di bypass gastrico dovrà prendere regolarmente integratori, multivitaminici e assumere altri medicinali che vadano a compensare le carenze d’assimilazione dovute all’intervento. Grazie alle visite potrà ottimizzare i risultati dell’intervento e proseguire il suo percorso fino al raggiungimento del peso forma ideale. Anche allora sarà bene continuare con le visite di controllo per evitare possibili complicanze post operatorie dovute all’intervento.

Per chi è consigliato l’intervento?

L’intervento lo può eseguire qualsiasi persona sia in sovrappeso e scelga di rivolgersi alla chirurgia bariatrica Milano. In particolare è però consigliato in chi soffre di diabete di tipo 2 e per chi ha un reflusso gastroesofageo.

Preventivo

Be the first to comment on "Bypass Gastrico"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*