276 visite

Cavitazione Nessun voto ancora.

cavitazione

Si prega di valutare questo

Cavitazione dentale conosci questa patologia?

Cavitazione dentale cos’è? E quando ci imbattiamo in questa patologia? Tutto quello che devi sapere in questo articolo.

I denti sono una parte fondamentale del nostro organismo e del nostro viso. Sono molto spesso messi in evidenza e rientrano tra le prime zone con cui le persone entrano in contatto. Quando sorridiamo infatti, avere dei bei denti conta per avere un sorriso molto più bello. A volte però capita di imbattersi in problematiche o patologie del cavo orale che inevitabilmente danneggiano la bellezza della nostra dentatura ed anche la sua funzionalità. In questo articolo andremo ad analizzare una delle problematiche più frequenti in cui ci imbattiamo, ne scopriremo le cause e capiremo quanto è utile la prevenzione e curarla per tempo. Continua la lettura e scopri la cavitazione dentale cos’è e come puoi prevenirla.

Cavitazione cos’è?

Se ti stai chiedendo cos’è la cavitazione dentale è perchè noi siamo abituati a sentirla con un altro termine medico più comune ossia la carie. Adesso sicuramente avrai capito di cosa si tratta, la carie è ciò che va a danneggiare un dente definitivamente. Se non trattata può portare ad un ascesso dentale con perdita totale del dente e necessità di rimuoverne la radice. Andiamo però per gradi e vediamo come si sviluppano le carie.

Cavitazione

Tutto inizia dalla placca batterica.

Tutto inizia proprio da qui dalla placca batterica. Il cavo orale ha una placca batterica che va a depositarsi sui nostri denti ogni giorno. La placca batterica è principalmente composta da cibo che noi assumiamo e batteri presenti sia nel cibo che nel cavo orale. Il cavo orale ha un habitat perfetto per la crescita dei batteri è infatti molto umido, ha una temperatura perfetta, li nutre attraverso il cibo e attraverso la saliva stessa. La placca si forma automaticamente e va, appunto, a depositarsi sui nostri denti. Noi non possiamo eliminarne la comparsa ma possiamo rimuoverla quando si presenta.

Per farlo abbiamo bisogno di un perfetto igiene dentale. Quindi utilizzare spazzolino dentale ad ogni pasto, utilizzare scovolino, filo interdentale e collutorio per uccide i batteri. Con periodicità dobbiamo rivolgerci al dentista che eseguirà una perfetta pulizia della nostra dentatura. Infatti l’igiene quotidiano ci permette di eliminarne solo una parte, di placca batterica, che a lungo andare si solidifica strato dopo strato diventando tartaro. Il tartaro è il luogo preferito dei batteri che vi si attaccano e lo sfruttano per attaccare il dente.

Come si forma una caria o una cavitazione.

La cavitazione dentale comincia proprio con il primo attacco al dente da parte dei batteri. Cominciano infatti a demolire lo smalto e da subito si può avvertire dolore e fastidio nella zona. Inizialmente si percepirà solo quando mangiamo cose troppo calde o fredde, oppure troppo dolci riscontrando una serie di piccole fitte. La prima cosa che potremmo notare è una macchiolina nera che se non curata immediatamente andrà crescendo. Questo perchè il batterio una volta scavato l’intero smalto andrà ad attaccare la corona, poi la dentina, che si trova subito sotto lo smalto.

Qui il dolore comincerà a farsi notare di più, potrebbe diventare persistente. Quando supera questa soglia raggiunge la polpa del dente. Al raggiungimento della polpa del dente vuol dire che il dente è ormai completamente forato e c’è un canale diretto verso la radice. In questi casi si avvertirà sempre dolore e ci si potrebbe imbattere anche in dolori persistenti che colpiscono non solo il dente ma l’intero viso.

In questa zona, cioè all’interno della polpa, troviamo la radice, i vasi sanguinei e i nervi. Quando l’infezione raggiunge i nervi si può arrivare ad avere un ascesso dentale. Sanguinamento e pus potrebbero manifestarsi. Sicuramente noterete un rigonfiamento della gengiva e un dolore molto elevato. I batteri e la carie provvederanno ad attaccare la restante parte del dente per poi passare a quello successivo.

Cavitazione

Come comportarsi davanti ad una cavitazione?

La tempestività è tutto. Non appena notiamo la presenza di una carie la prima cosa da fare è rivolgersi al nostro dentista di fiducia. Lui eseguirà non solo una pulizia dei denti ma anche l’eliminazione della caria per permetterci di tornare ad uno stato sano e privo di dolore. L’eliminazione della caria è possibile solo con strumentazione adeguata, non è un operazione che possiamo fare da soli.

Se non agiamo tempestivamente oltre ad imbatterci in infezioni gravi dovremo poi arrivare ad interventi chirurgici che possono prevedere la rimozione della radice dentale, la rimozione del dente e la necessità di eseguire un impianto alternativo. Qualsiasi dentista consiglia sempre di salvare i denti naturali, e quindi una buona igiene dentale è fondamentale.

Perchè rivolgerci ad un dentista?

Il dentista è il professionista che si occupa di curare, studiare, analizzare e prevenire tutte le patologie e le problematiche legate al cavo orale e alla dentatura. Una scarsa igiene dentale può portare non solo alla comparsa di carie ma anche a sanguinamenti frequenti, infiammazioni delle gengive, gengiviti e molto altro. Oltre ad osservare le regole della pulizia giornaliera dei denti è bene eseguire controlli di routine dal dentista. Generalmente è richiesta almeno una pulizia dentale all’anno, nei casi in cui il tartaro si forma più frequentemente, e può capitare dipende dal paziente, allora si può scegliere di eseguirla anche ogni 6 mesi.

Come trovare il dentista giusto per noi?

Per risolvere una problematica di cavitazione dobbiamo perciò trovare immediatamente un dentista professionista. Per trovarlo ci basterà inserire all’interno di Google dentista + il nome della nostra città, ad esempio dentista Seregno. Avremo così modo di trovare tutti i professionisti in questa zona e scegliere qual’è il migliore al quale affidarsi.

Per quanto riguarda i costi della cura di una cavitazione sono molto variabili, dipende infatti dal medico e dall’entità della problematica. Potremmo infatti arrivare dal dentista con una caria molto piccola oppure arrivare quando ormai il dente è già completamente danneggiato. Due casi diversi che prevedono due iter di trattamento completamente differente. Non indugiare e quando si tratta della salute dei tuoi denti corri subito al riparo rivolgendoti al medico più idoneo in questo caso. Scegli il miglior dentista nella tua zona e fai risplendere il tuo sorriso ogni giorno.

Preventivo

Be the first to comment on "Cavitazione"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*