17 visite

Cosa serve per aprire impresa di pulizie 5/5 (1)

Cosa serve per aprire impresa di pulizie

Si prega di valutare questo

Cosa serve per aprire impresa di pulizie in regola?

Cosa serve per aprire impresa di pulizie? Tutto quello che devi sapere lo trovi nell’articolo. Prosegui questa lettura.

Se sei capitato in questo articolo sei sicuramente alla ricerca di informazioni su cosa serve per aprire impresa di pulizie. Sicuramente avrai deciso di lanciarti in questo mercato attualmente in espansione. Come ben saprai stiamo vivendo un’emergenza sanitaria che ha visto la comparsa di un virus chiamato Covid 19. Questo ha portato inevitabilmente ad un cambio delle nostre abitudini e ad inserire nuovi sistemi di sicurezza e pulizia nel nostro quotidiano. Negozi, esercizi commerciali di ogni tipologia, studi medici e molto altro sono tenuti ad igienizzare gli ambienti professionalmente regolarmente durante l’arco della giornata.

Questo garantisce la riduzione della diffusione del contagio nella speranza di limitarlo e di veder presto la nostra vita normale ritornare a farci compagnia. Se hai scelto in questo momento di aprire un’impresa di pulizie di certo non hai fatto una scelta sbagliata. Chi ha grandi locali, fabbriche ed esercizi commerciali si affida ad esperti per la pulizia degli ambienti in modo professionale. Scopri perciò in questo articolo tutto quello che ti occorre per aprire la tua azienda di pulizie.

Cosa serve per aprire impresa di pulizie: percorso burocratico

Cosa serve per aprire impresa di pulizie

Come saprai in Italia esiste un percorso burocratico da seguire per ogni tipologia di attività. La prima cosa che dovrai fare perciò è trovare un commercialista al quale affidarti per l’apertura della tua attività ma anche per la tenuta della tua contabilità. Quando si ha un’azienda è sempre comodo e meglio scegliere un unico professionista che ci segui in ogni nostro passo dalla contabilità ordinaria a quella straordinaria. Sarà bene perciò trovare un professionista che sia idoneo per noi e che ci permetta di stare tranquilli. Il professionista giusto è colui che ci da fiducia e che ci permette di ricevere il servizio pagando o un canone mensile o un canone annuale.

Dopo aver trovato il commercialista, lui stesso si occuperà di:

  • Aprire la partita IVA
  • Iscriversi al Registro delle Imprese
  • Iscriversi alla Camera del Commercio 
  • Fare l’iscrizione all’albo degli artigiani
  • Aprire una posizione INPS
  • Aprire una posizione INAIL

Se vuoi lavorare nel campo della sanificazione degli ambienti dovrai assicurarti di avere nel tuo team un responsabile tecnico che sia in possesso dei relativi requisiti, vediamo quali sono:

  • Diploma oppure laurea in competenze scientifiche o chimiche
  • In alternativa dovrà avere un titolo di studio alternativo di livello inferiore ma con 3 anni di esperienza nel settore della sanificazione.

Una volta assicurati di avere tutto ciò a disposizione siamo pronti per il prossimo passo.

Realizzare un Business Plan

Il tuo commercialista si appresterà a realizzare un Business Plan per la tua attività, solitamente questo servizio è considerato un servizio extra chiedete perciò conferma del compenso economico che dovrete fornire. Il Business Plan sono delle linee guida e delle prospettive realizzate sulla attività, ti sarà utilissimo quando avrai necessità, se ne avrai, di dover richiedere un prestito alla tua banca o ad un altro ente per avviare la tua impresa di pulizie. Di fatti ci sono dei costi d’avvio che non riguardano soltanto la parte burocratica ma anche la parte meccanica della tua attività. E qui andiamo al prossimo passo, scegliere i vari prodotti da acquistare.

Scegliere i vari prodotti da acquistare per la tua attività.

In base alla tipologia di servizi che vorrai offrire, e quindi che avrai già pensato e stilato all’interno di una lista ben precisa presente nel Business Plan, dovrai scegliere le varie strumentazioni di cui dotarti. E quindi anche dei vari macchinari per la pulizia degli ambienti. Alcuni di essi hanno costo irrisorio altri invece hanno un costo molto elevato, è bene perciò investire su prodotti di qualità e che siano duraturi nel tempo. Puoi rivolgerti a vari fornitori specializzati nella vendita di prodotti per imprese di pulizie. Generalmente sono gli stessi che ti permettono di acquistare anche i prodotti che utilizzerai quotidianamente per pulire gli ambienti.

Cosa serve per aprire impresa di pulizie: i prodotti

Fondamentale è la scelta dei prodotti che andrai ad utilizzare. I prodotti devono essere professionali ed idonei all’utilizzo, ma soprattutto devono essere prodotti appositamente per aziende di pulizie. Questo genere di prodotti non lo trovi al supermercato, sono realizzati unicamente per le ditte di pulizie e si possono acquistare solo all’ingrosso. Dovrai perciò trovarti dei fornitori affidabili che ti offrano prezzi vantaggiosi. Solo così potrai effettuare dei prezzi competitivi.

Cosa serve per aprire impresa di pulizie: il personale

A questo punto acquistato prodotti, materiali e tutto quello che ti serve per dar vita alla tua impresa di pulizie non ti resterà altro da fare che assumere il tuo personale. Ti consigliamo di assumere un team di base con il quale partire, a seconda poi della mole di lavoro che avrai potrai ampliarlo o modificarlo. Questo team ti permetterà di adempiere alle prime richieste che avrai e al tempo stesso di cominciare a farti un nome come ditta di pulizie. Dovrai perciò vagliare attentamente tutti i membri del team che intendi assumere.

Assicurati che siano persone affidabili, che lavorino seriamente e volendo che abbiano anche un minimo di esperienza nel settore. Quest’ultimo punto non è fondamentale perchè viste le nuove direttive in corso, ogni azienda di pulizie si è dovuta riadattare e modificare anche nelle metodologie di pulizia degli ambienti. Quindi non è necessario avere un’esperienza pregressa perchè sarai tu a dovergli fornire le linee guida da seguire per lavorare con te nell’ambito delle pulizie.

Promuovi la tua ditta di pulizie.

L’ultimo passo del nostro articolo su cosa serve per aprire impresa di pulizie riguarda la promozione della tua azienda. Dovrai creare un sito web e promuovere i tuoi servizi ai tuoi possibili clienti. Questo passo è fondamentale per recuperare quanti più clienti possibili nella tua zona. Ad oggi non si può più fare affidamento al passa parola, sarebbe di fatti un processo troppo lento, dovrai perciò puntare al mondo digitale e trovare un’azienda che realizzi per te un sito web professionale e funzionale. Assicurati che al suo interno vengano mostrate tutte le caratteristiche della tua attività e i suoi punti di forza.

Preventivo

Be the first to comment on "Cosa serve per aprire impresa di pulizie"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*